Servizi funebri

Il funerale e l’estremo saluto rappresentano i momenti più importanti per onorare la memoria del defunto, e la gestione di quei momenti deve essere accuratamente seguita e definita in ogni dettaglio, organizzativo o burocratico che sia.

Servizio funebre

  • trasporto e vestizione della salma
  • allestimento camera ardente
  • disbrigo pratiche funerarie e cimiteriali
  • addobbi funebri e floreali

Il nostro staff specializzato offre assistenza 24 ore su 24 per l’ organizzazione della cerimonia funebre, secondo le volontà del defunto o dei congiunti. Dal primo contatto telefonico in sede, la nostra impresa garantisce un valido supporto in tutte le fasi del rito funebre e della sepoltura o cremazione della salma. Cerimonie funebri religiose e laiche. Si organizzano funerali laici e religiosi, nel rispetto della pluralità delle fedi.

Assistenza Legale e Previdenziale

Affrontare la perdita di una persona cara è una prova difficile. Oltre a cercare di ristabilire un equilibrio emotivo, spesso si ha anche l’incombenza di dover provvedere ad una serie di attività legali, fiscali e previdenziali. Non sempre si ha la capacità, la voglia o il tempo necessari per portare avanti tutte le pratiche dovute, per questo l’agenzia mette a vostra disposizione la professionalità di esperti che sapranno seguire ogni atto di cui avete bisogno.

L’assistenza post-mortem comprende consulenza riguardante pensioni, successioni e testamenti. Ci occupiamo di successione a causa di morte, richiesta di reversibilità della pensione, esecuzioni testamentarie e richiesta di certificazioni.

Adempimenti Burocratici

Il decesso di un familiare o di una persona cara porta con sé un grande carico di dolore, ma anche una mole di adempimenti burocratici difficili da gestire. L’agenzia funebre può farsi carico di queste incombenze e seguire correttamente ogni iter. Ogni fase che segue la morte del proprio caro, dalla denuncia del decesso all’esposizione dei necrologi, dal trasporto della salma ai documenti cimiteriali, dalla richiesta di cremazione all’organizzazione del rito funebre, necessita dell’espletamento di pratiche burocratiche specifiche presso uno o più uffici competenti.

Inumazione e Tumulazione

La sepoltura è il momento in cui si celebra in via definitiva la separazione dal proprio caro. Quando si deve decidere la tipologia di sepoltura, spesso la scelta ricade tra le due più tradizionali: l’inumazione, che è la consueta sepoltura a terra, oppure la tumulazione, che consiste nell’inserimento del feretro in appositi loculi o cappelle cimiteriali. Se siete indecisi tra i due sistemi, vi daremo alcune indicazioni per conoscere meglio la tipologia di sepoltura che andrete a dare al vostro caro.

L’inumazione nel terreno cimiteriale ha come conseguenza, nell’arco degli anni, la naturale mineralizzazione del corpo, che consiste nella sua trasformazione da materia organica a sali minerali. Questo processo avviene generalmente nell’arco di dieci anni ed è favorito dall’inserimento della salma in una bara di legno. 

La tumulazione consiste nell’inserire il corpo del defunto in due case, una di legno e una di metallo, chiuse ermeticamente, e porre il feretro in nicchie cimiteriali o nella tomba di famiglia. La decomposizione della salma è più lenta rispetto all’inumazione.

Entrambi i sistemi di sepoltura sono regolati da precise norme a salvaguardia dell’igiene pubblica e dell’ambiente. Per procedere alla sepoltura, quindi, è innanzitutto necessario il nulla osta che può essere richiesto, tramite delega, dall’agenzia funebre commissionata. 

Cremazione

La pratica della cremazione, fino a qualche anno fa non molto utilizzata nel nostro Paese, sta in questi ultimi tempi diventando sempre più richiesta. Consiste nell’incenerimento di un corpo in appositi impianti e la raccolta delle ceneri in urne. Da una parte, la scelta può ricadere sulla cremazione per motivi religiosi o di tradizione, dall’altra, può essere una soluzione pratica alla carenza di spazi cimiteriali.

L’agenzia è in grado di gestire in modo completo tutto l’iter previsto per la cremazione di un defunto, che è soggetta a leggi e regolamenti specifici. Prima di tutto bisogna considerare che la scelta della cremazione spetta al proprio caro che può aver manifestato la volontà in un testamento oppure, se iscritto a società di cremazione, su carta libera, scritta, datata e convalidata dal presidente della società. In alternativa può essere decisa dal coniuge o dal parente più prossimo entro il 6° grado (o dalla maggioranza dei parenti più prossimi dello stesso grado). La cremazione poi deve essere autorizzata dal Sindaco e a questo punto si stabilisce una data per procedere all’incinerazione. Le ceneri raccolte in un’urna possono essere depositate in apposite cellette cinerarie all’interno del cimitero oppure si può chiedere l’autorizzazione del comune a tenerle presso la propria abitazione. In alternativa, si può anche optare per la dispersione delle ceneri che può essere fatta solo in apposite aree: in spazi dedicati nei cimiteri, in luogo aperto (mare, lago, fiume…) purché non sia uno spazio dove possono essere presenti natanti o manufatti, in aree private all’aperto con in consenso del proprietario. Anche la dispersione deve essere autorizzata dal comune e può essere eseguita da una persona designata nel testamento, dal coniuge, da un parente o dal rappresentante legale della società di cremazione.